.
Annunci online

V
[imprevedibile come un colibrì ubriaco]


DottorFreud


9 giugno 2007


quattro giorni fa ho sognato di rompermi 4 denti. 4 denti dell'arcata superiore [gli incisivi?] frantumati. forse qualcuno mi aveva spinta ed ero caduta e i denti si erano rotti. questo particolare mi sfugge. la sensazione era chiarissima. ero senza denti. e angosciata. anche perché prima - sempre nel sogno - avevo perso un'aereo. sogno spesso di perdere aerei o treni. stavolta non per causa mia. ero già in aereoporto e dovevo partire con una persona che non si presentava. poi arrivava e mi impaccava. non voleva più partire con me e io restavo a terra. e poi i denti. mi era già successo una volta. forse due. che pensi, ma è un sogno o no? e i denti, non li senti. non li senti più. come se davvero non ci fossero. ed è il panico. secondo antiche credenze, è un cattivo segno. sognare di perdere i denti e situazioni simili. malasorte, dolore, disgrazia, sciagura. unire i puntini numerati da 0 a 54. apparirà una figura.
sono una persona razionale. la superstizione non fa rima con razionalità. ma dopo quattro giorni, le antiche credenze mi stanno con il fiato sul collo. mi stupiscono le coincidenze. di nuovo. e il potere dell'inconscio. o la casualità dei segni. o la casualità dei sogni.
le brutte notizie non arrivano mai da sole. arrivano scortate dai sensi di colpa. arrivano distintamente, senza filtro. arrivano brutalmente, senza delicatezza. condite in abbondanza da sensi di colpa. e dall'inadeguatezza. e dalla lontananza. è potenzialmente un inferno. che attende il la per manifestarsi. è il momento della resa dei conti. decidere come comportarsi. se coltivare le proprie convinzioni o cedere all'ipocrisia. cercare i sentimenti. cercarli e trovarne pochi grammi, ammuffiti. piegarsi ai legami. contentare qualcuno a cui non si riesce a dire no. quando ci sono di mezzo vincoli di sangue, pare che tutto debba essere scontato. ma non lo è. e quindi? la pena e la pietà devono vincere su anni di indifferenza? cazzo, i sensi di colpa. maledetti sensi di colpa.
metastasi [me-tà-sta-Si] dal gr. metástasis 'mutamento, spostamento', deriv. di methistánai 'spostare' - s. f. (med.) il riprodursi di processi morbosi, e spec. dei tumori, in un punto lontano dal focolaio d'origine; anche, la formazione tumorale che si è riprodotta [garzanti linguistica].
non saprei cosa dire. sarebbe una telefonata forzata. falsa. ipocrita. lo sarebbe per me. ma so bene che dall'altro capo del telefono, no. magari risulterei credibile. e mi sentirei ancora più stronza. pare siano tutti invasati. e chi è invasato dalla nascita, non oso immaginare. vorrei solo capire quanto le mie azioni future possano ferire ancor di più chi mi ha messo al mondo. potrebbe divenire il mio metro di giudizio. potrei agire in base a.
ed è un paradosso. perché continuo a non condividere scelte e modi di porsi. la pazienza l'ho persa 15 anni fa. e ho deciso di tagliare. e rattoppare serve poco. e poi c'è la storia del non-tornare-indietro-nemmanco-per-prendere-la-rincorsa. e l'incompatibilità. e la sopportazione.
sono una strega. lo sono sul serio. com'è, com'è che sono diventata talmente cinica? qual è il principio di tutto questo? qual è?




permalink | inviato da V il 9/6/2007 alle 2:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
sfoglia     marzo       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
frammenti
foto
dialoghi
DottorFreud
il mio amico lino plasty

VAI A VEDERE

lifegate/radio
accuradio
stereomood
grooveshark
musicovery
the sixty one






V__. Get yours at bighugelabs.com/flickr

     

varie ed eventuali
v_demipli@yahoo.it








   






CERCA